Aprire un’azienda all’estero è una scelta condivisa da molti imprenditori italiani. A rendere più facile il business oltre confine ci sono una burocrazia più snella e spesso degli importanti incentivi. Quali sono allora i Paesi che meglio accolgono chi vuole fare impresa?

dove aprire un'azienda all'estero

Come aprire un’azienda all’estero?

Aprire un’azienda all’estero è una prassi di base complessa ma che, grazie a legislazioni “snelle” introdotte per attirare nuovi investimenti, può risolversi anche nell’arco di pochi giorni.

Ottenere un visto è il primo passo della prassi burocratica per procurarsi i permessi necessari ad aprire un’azienda in un Paese estero.

Altra condizione necessaria per legge è che l’impresa abbia una sede fisica nel Paese estero e che tale sede sia anche sede amministrativa.  Una volta soddisfatto questo requisito, l’azienda potrà chiedere la residenza fiscale nel Paese in questione.

Oltre a questo, è necessario che le attività aziendali si svolgano effettivamente nel Paese dove l’azienda è stata aperta. Anche chi ha intenzione di aprire un’azienda che opererà online avrà bisogno di una sede amministrativa fisica. L’azienda sarà domiciliata fiscalmente nel luogo in cui la sua sede è effettivamente operativa.

Stai cercando un servizio per traduzioni specializzate?

Eurotrad è il partner che stavi cercando per la tua azienda. Se hai bisogno di informazioni sui nostri servizi di traduzioni professionali contattaci subito.

I migliori Paesi dove aprire un’attività

Numerosi sono i Paesi che stanno ponendo tutte le basi legali e fiscali necessarie ad attirare all’interno dei propri confini nuovi imprenditori da tutto il mondo. Ecco i migliori paesi dove aprire una startup.

In Europa

Alla domanda “dov’è più facile aprire un’impresa” si può ancora rispondere citando Paesi europei. La Georgia è uno dei più forti Paesi emergenti dell’Est Europa. Il Paese ha messo a punto una serie di leggi a tutela di imprenditori e di azionisti che intendono aprire un’attività sul suo suolo nazionale.

Anche l’Irlanda è uno Stato dov’è più facile fare impresa rispetto all’Italia. Qui la tassazione per le nuove imprese è davvero molto bassa: l’aliquota fiscale è fissa al 12,5%. Sono anche previsti forti incentivi governativi per l’avvio di nuove attività imprenditoriali sul territorio.

Nel mondo

Posti agli antipodi del mondo, Canada e Nuova Zelanda sono tra i Paesi dove è più conveniente aprire una società. Il Canada è un Paese con un’altissima qualità della vita e molte tutele fiscali per gli imprenditori. La Nuova Zelanda offre invece molte nicchie di mercato non ancora sature, ed è lì che potrebbe inserirsi la tua nuova impresa.

Aprire un’azienda all’estero: perché è importante tradurre bene il sito web?

Ovviamente aprire un’azienda in un altro Paese non sarà sufficiente per attirare subito nuovi clienti. La costruzione di un sito internet efficiente e accattivante è un passo fondamentale per esportare l’immagine di un nuovo brand. In particolare, i testi per il web dovranno essere in grado di catturare l’attenzione e la fiducia dei nuovi clienti.

A tale scopo, la produzione di testi scorrevoli, capaci di inserirsi fluentemente nella cultura e del Paese estero dov’è nata l’azienda sarà fondamentale. Quest’operazione delicatissima, che comprende anche dettagli come il formato di scrittura della data o la valuta in uso, serve a stabilire un rapporto diretto e trasparente tra l’azienda e tutti i suoi nuovi potenziali clienti.

Noi di Eutrotrad offriamo da anni servizi di traduzione e localizzazione siti web professionali. I nostri professionisti si occupano di tradurre testi per il web in tutte le principali lingue straniere, con un occhio di riguardo anche per la SEO, ovvero per l’ottimizzazione dei contenuti online per i motori di ricerca. Contattaci per un preventivo!

Devi tradurre dei testi per il tuo business?

Da oltre vent’anni questo è il nostro mestiere. Aiutiamo le aziende a fare business in tutto il mondo grazie ai nostri servizi di traduzione.