Si definiscono lingue rare le lingue con un bassissimo numero di parlanti. Tra le caratteristiche delle lingue rare, quindi, c’è anche l’essere diffuse in una ristretta area territoriale, spesso isolata dal resto del mondo.

Le lingue rare naturalmente non sono lingue morte come il latino ma rischiano di diventarlo con grande facilità. Si parla infatti di lingue rare come lingue a rischio di estinzione. Vediamo quindi quali varietà linguistiche sono considerate in pericolo oggi e perchè rischiano di scomparire.

lingue poco conosciuteThaushiro

Parlata in Perù nella regione di Loreto, nei pressi del fiume Aucayacu, questa lingua è attualmente parlata da una sola persona di nome Amadeo Garcìa Garcìa. Le parole conosciute in questa antichissima lingua amazzonica sono circa 1500. Con questo vocabolario sono state trasmessi 27 componimenti in prosa e 3 in versi musicati.

Tanema

Esattamente come per il Thaushiro, anche per la lingua Tanema sopravvive grazie alle memorie di un solo parlante. L’uomo vive sull’isola di Vanikoro nell’arcipelago delle Isole Salomone. Secondo i linguisti, la lingua Tanema è praticamente estinta e andrà a sostituirsi presto definitivamente con la lingua Teanu.

Lemering

Sviluppatasi anch’essa nel Sud del Pacifico, la lingua Lemering oggi è parlata da due persone che vivono nello stesso villaggio sull’Isola Vanua Lava. Non bisogna stupirsi del fatto che sulle Isole del Pacifico siano così tante le lingue in estinzione: le comunità dei parlanti vivono in insediamenti molto distanti tra loro e dal resto del mondo.

Chamicuro

Si tratta di una lingua del Perù ed è anch’essa parlata da due persone appartenenti al popolo Chamicuro. Quando saranno scomparse, questo popolo indigeno avrà completamente perduto la sua lingua ancestrale.

Njerep (Nigeria)

A parlare questa lingua sono rimaste solo sei persone, sopravvissute alla lunga serie di pulizie etniche che hanno travolto la Nigeria nel corso della sua storia. I parlanti del Njerep vivono nella regione di Taraba.

Ongota

Questa lingua rara sopravvive solo in un isolato villaggio in Etiopia. È stata gradualmente sostituita dalla lingua Tsamai quando gli Ontota (tribù che parla l’Ongota) hanno cominciato a sposare donne Tsamakko. Sono le donne, infatti, ad insegnare ai bambini a parlare e sono le madri ad aver trasmesso ai loro figli la lingua Tsamakko, andando via via a diminuire la diffusione della lingua Ongota.

Liki

Lingua del pacifico meridionale, la lingua Liki è parlata da 11 persone. È originaria della regione di Papua nell’arcipelago dell’Indonesia, un altro gruppo di isole estremamente separate dal resto del mondo.

Quali lingue sono considerate in pericolo?

Spesso si sente parlare delle “lingue più strane” del mondo e si tende a credere che esse coincidano con le lingue rare o in estinzione. La differenza invece è molto importante ed è fondamentale nell’ambito della traduzione. Per “lingue rare” si intendono spesso le lingue meno diffuse (e quindi meno richieste a livello di traduzioni) nei Paesi Occidentali.

Ovviamente le lingue rare in questo senso cambiano con il tempo: un tempo il cinese poteva essere considerato lingua rara mentre oggi, grazie all’espansione economica del Paese, è diventata una lingua molto richiesta soprattutto per traduzioni nel settore commerciale.

Il servizio di combinazioni linguistiche di Eurotrad comprende un numero molto ampio di lingue, anche quelle meno diffuse. Scopri di più sui servizi di EuroTrad, richiedi un preventivo gratuito o, se hai fretta, prova il nostro servizio Traduzioni in 24 ore.