La localizzazione di siti web è un potentissimo strumento di marketing, che permette a un’azienda di entrare in sintonia con un numero enorme di potenziali clienti che vivono in altri Paesi.

Per riuscire ad essere competitivi nel mercato globale occorre una strategia digitale che sappia comunicare in maniera efficace col target internazionale, adeguando stile e contenuti al contesto di riferimento.

Ecco perché la localizzazione di siti web va ben oltre la semplice traduzione. Si tratta di una vera e propria rielaborazione di un testo da un punto di vista culturale. Inoltre, dal momento che la localizzazione viene attuata su testi e contenuti destinati al web, non può prescindere dalle regole di ottimizzazione per i motori di ricerca: anche questo contribuisce a far sì che la localizzazione sia un’operazione ben più complessa di una semplice traduzione letterale.

localizzazione significato

Cos’è la localizzazione?

Localizzare significa trasportare un testo da un contesto culturale all’altro facendo sì che il testo in questione mantenga tutti i connotati che lo rendevano efficace nella sua lingua di origine.

Un tipico esempio di localizzazione sta nella resa dei modi di dire o dei giochi di parole, che devono svolgere anche nel testo di arrivo la stessa identica funzione che svolgono nel testo di partenza. Spesso la mera traduzione di un modo di dire è completamente inefficace, poiché l’espressione fa riferimento a elementi storici o culturali che risultano incomprensibili per popoli con una diversa cultura.

Localizzazione applicata ai siti web

La localizzazione linguistica è fondamentale per un sito web aziendale o commerciale poiché, in mancanza di un contatto diretto con un’azienda o con un venditore, un cliente che compra online ha bisogno di acquisire tutte le informazioni rilevanti in merito a un prodotto o a un servizio.

Per questo motivo la corretta localizzazione di un sito web implica non soltanto la corretta traduzione di informazioni tecniche ma anche testi efficaci dal punto di vista comunicativo e riferimenti corretti al calendario e alla valuta utilizzati negli altri Paesi.

Spesso le aziende che puntano alla creazione di siti multilingua preferiscono creare mini-siti in lingua straniera piuttosto che procedere alla localizzazione di tutto il proprio sito web. Come si può facilmente intuire i mini-siti sono versioni semplificate del sito originale e contengono quindi meno informazioni e meno riferimenti rispetto al sito originale.

La creazione di mini-siti è una scelta piuttosto comune tra le aziende attive sul mercato internazionale e viene spesso dettata da ragioni di origine economica. Purtroppo, però, si tratta di una scelta poco oculata dal punto di vista del marketing: la user experience è un fattore determinante per la capacità di conversione di un sito web.

Questo significa che un sito web vende di più se un utente straniero riesce a godere di un’esperienza utente soddisfacente e coinvolgente, in tutto e per tutto simile a quella che fa un utente madrelingua interagendo con il sito originale.

Localizzazione e ottimizzazione: che rapporto c’è?

L’ottimizzazione dei testi di un sito web per i motori di ricerca è un parametro fondamentale per decretare il successo o l’insuccesso di un sito. Ottimizzare un testo in ottica SEO significa inserire parole chiave in determinati punti del testo (titoli, paragrafi eccetera) in maniera però che non siano “disturbanti” per il lettore, cioè in maniera che non risultino forzate.

Questo tipo di ottimizzazione potrebbe andare completamente persa se ci si limita a tradurre alla lettera testi ottimizzati in un’altra lingua. Per localizzare siti web è fondamentale l’intervento di un traduttore professionista che sia esperto di ottimizzazione per i motori di ricerca e che sia in grado di rendere fluidi, persuasivi e ottimizzati i anche i testi tradotti.

Leave a Reply