Il 2020 ha imposto una profonda trasformazione delle abitudini dei cittadini e dei lavoratori di tutto il mondo. Dal momento che le attività in presenza sono state fortemente limitate al fine di tenere sotto controllo il contagio da Coronavirus, moltissime professioni hanno dovuto fare i conti con la necessità di sfruttare al massimo le possibilità offerte dal digitale.

Il mestiere dell’interprete ai tempi del Coronavirus si è quindi trasferito online, grazie a una pratica che venne introdotta addirittura negli anni Settanta. All’epoca venne adottata principalmente in ambito giuridico e istituzionale ma oggi ha conosciuto una nuova età dell’oro, trasformandosi nel quinto sistema di interpretariato per utilizzo e diffusione.

Oggi ad affidarsi all’interpretariato a distanza sono manager, funzionari, intellettuali ma anche liberi professionisti e piccole e medie imprese che lavorano in ambito internazionale.

remote interpreting

Cos’è il remote interpreting e come funziona

L’interpretariato da remoto consente all’interprete di mediare la conversazione tra interlocutori che non si trovano nello stesso spazio fisico e l’interprete stesso, naturalmente, non è vincolato a trovarsi nello stesso spazio fisico degli interlocutori.

L’interpretariato avviene con le stesse modalità utilizzate nel corso di una prestazione di interpretariato in presenza: cambia esclusivamente il mezzo attraverso cui la prestazione dell’interprete viene messa in atto.

A patto di disporre di una connessione internet stabile e veloce, un interprete può prestare il suo lavoro durante una conferenza, una trattativa o durante qualsiasi altro tipo di incontro, riuscendo senza problemi a rispettare il timing della traduzione, che può essere simultanea o consecutiva, a seconda delle necessità del cliente.

Le piattaforme per l’interpretariato da remoto offrono in genere anche un servizio tecnico online, con un operatore incaricato di vigilare sul corretto funzionamento della piattaforma durante l’attività dell’interprete e di intervenire nella maniera più tempestiva possibile al fine di risolvere eventuali problemi tecnici.

I vantaggi dell’interpretariato da remoto

L’utilizzo di piattaforme digitali per fornire servizi di interpretariato consente naturalmente di rispettare al massimo le misure di distanziamento previste dalle misure contenitive del contagio, ma anche di continuare la propria attività professionale nonostante le chiusure degli uffici e l’interruzione dei viaggi internazionali.

Tra i vantaggi di cui usufruisce certamente un cliente che si avvale di un interprete da remoto non si può tralasciare la possibilità eliminare dai costi le spese relative agli spostamenti degli interpreti, inoltre potrà richiedere le prestazioni di un qualsiasi professionista, a prescindere dal luogo in cui l’interprete risiede.

Gli interpreti, dal canto loro, potranno lavorare con le stesse modalità per clienti in qualsiasi punto del globo e potenzialmente senza spostarsi dalla scrivania di casa, ottimizzando i tempi e riuscendo a ricoprire un numero maggiore di incarichi nello stesso arco di tempo, poiché non dovranno sobbarcarsi i “tempi morti” necessari agli spostamenti.

La versatilità del lavoro dell’interprete, in grado di eseguire diversi tipi di traduzione viene inoltre assolutamente sostenuta, dal momento che l’interpretariato da remoto, offerto anche da Eurotrad, permette di eseguire tutti i tipi di interpretariato che è possibile eseguire dal vivo: traduzione simultanea, consecutiva o chuchotage.

Leave a Reply