Blog

I siti web più tradotti al mondo e il primo posto che non ti aspetti

Quali sono i siti web più tradotti al mondo? Il sito più tradotto non è Wikipedia, e nemmeno Google, come forse molti avrebbero risposto. Al primo posto di questa aggiornatissima classifica il sito di un’organizzazione internazionale che ha fatto passi da gigante nella comunicazione on line, dimostrando che non è mai troppo tardi per entrare nell’epoca del digitale. Devono invece accontentarsi di un posto più basso in classifica i siti di veri e propri giganti dell’economia mondiale. Ecco una panoramica dei primi posti!

Il sito più tradotto del mondo parla di religione

Non è difficile notare un certo parallelismo: se i libri più tradotti del mondo sono la Bibbia e il Corano, cioè i testi sacri delle principali religioni monoteiste del mondo, non ci si può stupire se il sito web più tradotto del mondo è quello dei Testimoni di Geova, che hanno tradotto il proprio sito in ben 945 lingue e dialetti differenti.

Si tratta di un’operazione culturale immane, dal momento che la maggior parte dei testi contenuti nel sito jw.org è parte delle Sacre Scritture. Il sito infatti, oltre a fornire una lunga serie di approfondimenti su tematiche ritenute rilevanti (l’educazione religiosa dei bambini, la depressione adolescenziale, l’importanza di una dieta equilibrata e molte altre), offre ai propri utenti la traduzione integrale della Bibbia, in un formato digitale pensato per favorire lo studio dei testi sacri.

Dal momento che la Bibbia rappresenta il riferimento assoluto per lo studio religioso e la pratica di vita dei Testimoni di Geova, la traduzione del testo sacro dev’essere assolutamente esatta e fedele, fattore che rende davvero titanica l’impresa portata a compimento da questa organizzazione religiosa.

Wikipedia: il simbolo del sapere digitale

Wikipedia è uno dei siti più conosciuti e consultati del mondo, ha la caratteristica unica di essere creato dagli utenti della rete attraverso una collaborazione regolamentata ma aperta a qualsiasi internauta, ed ovviamente è uno dei siti più tradotti del mondo.

Secondo le stime più recenti, Wikipedia contiene circa 37 milioni di articoli ed è stato tradotto in quasi 300 lingue. Si tratta però di stime piuttosto imperfette, dal momento che gli articoli più importanti di Wikipedia vengono tradotti in un numero maggiore di lingue, mentre gli articoli di minore rilevanza possono contare su un numero inferiore di traduzioni.

Aziende tecnologiche: le più all’avanguardia nella traduzione di contenuti

La traduzione dei contenuti di un sito web è un fattore importantissimo per le aziende: è ormai dimostrato statisticamente che i potenziali clienti acquistano più facilmente se i prodotti sono presentati da testi scritti nella loro lingua madre.

Per questo motivo le principali multinazionali del mondo traducono i loro siti internet in maniera da raggiungere nella maniera più efficace il maggior numero di potenziali clienti. Samsung e Apple sono le capofila di questa strategia: la prima ha tradotto il proprio portale in 166 lingue, mentre Apple in 125.

Google: uno strumento per tutti (in qualunque parte del mondo)

Parlare di una vera e propria “traduzione” di Google forse è un po’ forzato, dal momento che la pagina web del motore di ricerca più usato del mondo contiene pochissimo testo. Nonostante questo, il sito ufficiale Google è tradotto in 164 lingue, anche se le comunicazioni e le informazioni sul funzionamento del motore di ricerca vengono date per lo più in inglese e in pagine non tradotte.

Facebook: il sito che si traduce da solo

Il primo social network degno di questo nome ha pochissimo testo di default: i suoi sono contenuti generati dagli utenti. Ne consegue che Facebook viene aggiornato con una frequenza tale e con una tale quantità di testo da rendere tecnicamente impossibile la traduzione dei suoi contenuti, se per “traduzione” sin intende quella eseguita da un essere umano.

Per questo motivo, al fine di favorire la comprensione e l’interazione tra utenti che parlano lingue differenti, Facebook è stato il primo sito a tradursi da solo, dal momento che sono stati implementati software di traduzione automatica che, su richiesta degli utenti, traducono post e commenti scritti in lingua straniera nella lingua scelta dall’utente per la sua home page.

Come dimostrano questi esempi illustri, la traduzione multilingua di siti web è fondamentale nell’era digitale, così com’è fondamentale che la traduzione sia di ottima qualità e che rispetti tutti gli standard di ottimizzazione per motori di ricerca che da anni regolano la scrittura di testi per il web. Per la traduzione di siti web Eurotrad si affida esclusivamente a traduttori a proprio agio con l’ottimizzazione semantica dei testi, in maniera che anche la versione tradotta di un sito possa posizionarsi sui motori di ricerca con la stessa efficacia della versione originale.

Lascia il tuo commento (deve essere approvato da Eurotrad prima di essere visibile)